Ricetta della brudera, una bontà vercellese

Qual è la ricetta della brudera? I suoi veri protagonisti di questo piatto sono il riso e il maiale. La brudera è un piatto tipico di tutto il Piemonte ma in particolare nei primi anni del novecento era frequente consumarlo nelle cascine del vercellese e del basso Piemonte. Questa gustosa pietanza veniva servita quando si uccideva il maiale. L’ultima grande festa dell’annata agraria, infatti l’ingrediente principale era appunto il sangue dell’animale appena ucciso. Di seguito proponiamo la ricetta, l’unica differenza con quella originale è data dal fatto che non si userà il sangue del maiale, con cui di norma il piatto terminava la sua cottura ma si sostituirà questo ingrediente con del buon vino rosso piemontese, come ad esempio del Barbera

La ricetta della brudera, gli ingredienti

Per 4/6 persone servono 3-4 ossa di maiale con poca polpa (o costine), 400 gr riso, una cipolla, un cipollotto fresco, una carota. E poi una costa di sedano, uno spicchio aglio, un rametto di rosmarino, 70/80 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato. In più due bicchieri vino rosso corposo, tipo Barbera, 50 grammi di burro, q.b. sale. Preparare il brodo mettendo a bollire in una pentola capiente un litro e mezzo di acqua salata, unire cipolla, carota e sedano interi e fare bollire per 15 minuti, poi aggiungere le ossa di maiale.

La ricetta della brudera, la preparazione

Proseguire la cottura per 1 ora circa a fuoco basso finché la carne risulti ben tenera. A questo punto togliere le ossa dal brodo, spolparli per bene e tritare la carne. Tritare il rametto di rosmarino finemente assieme al cipollotto e all’aglio. Mettere il trito a rosolare con metà del burro in una casseruola, unire il riso e la carne tritata, mescolare. E aggiungere il vino alzando la fiamma per farlo evaporare velocemente. Coprire quindi dopo aver unito due mestoli di brodo, aggiungendo i successivi (2 mestoli per volta) man mano che il riso lo assorbirà, e continuare a cuocere per circa 15 minuti. Togliere la pentola dal fuoco, mantecare con il burro rimasto e con il parmigiano grattugiato, mescolando bene con un cucchiaio di legno. Servire caldissimo.